Il silenzio assordante sulla salute mentale

Quinto incontro organizzato da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, e Unamsi nell’ambito del ciclo “Donne e salute”, valido per la formazione professionale continua dei giornalisti. Relatori: Nicoletta Orthmann, coordinatore medico-scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna; Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di psichiatria e Ovidio Brignoli, vice-presidente della Società di Medicina Generale. La testimonianza della sorella di un malato

MILANO – La sofferenza mentale è ancora un tabù: non se ne parla, e quando lo si fa se ne prendono le distanze. Mentre ci si ammala di morbillo o di tumore, nella depressione spesso “si cade” o “si entra”: “È caduto in depressione, è entrata nel tunnel della depressione”. Come se fosse il risultato di un’imperdonabile distrazione o di una consapevole scelta. Modi di dire tra i tanti, che però sottolineano un esorcismo, una presa di distanza, la possibilità di tenersene alla larga.
Read more »

Test su animali. Garattini: con la legge attuale Italia multata dalla Ue, fuori da fondi europei e da investimenti internazionali

La senatrice De Biasi: “Se il ministro non propone un emendamento, lo farò io e darò battaglia per inserirlo nella legge di stabilità”. Il tema sollevato da Research4Life alla presentazione del libro ‘Il Farmaco Oscuro’, sulla vicenda del Talidomide, farmaco contro la nausea in gravidanza che proprio a causa di scarse sperimentazioni animali provocò negli anni ’50 e ’60 la nascita di oltre 20mila bambini con malformazioni

MILANO – L’Italia rischia di restare fuori da tutti gli investimenti della ricerca internazionale e anche di non poter partecipare ai fondi europei per la ricerca biomedica, oltre che essere costretta a pagare una multa plurimilionaria per la procedura di infrazione che l’Unione europea aprirà nei suoi confronti. Read more »

Pazienti Moebius, famiglie e medici: l’alleanza che può far “rinascere”

Gruppi di lavoro di genitori e di adolescenti all’incontro organizzato a Nocera dall’Associazione Onlus Sindrome di Moebius: emergono le paure e i problemi dei “bimbi senza sorriso” e dei loro parenti. Il 25 novembre un congresso a Parma tra medici e ricercatori. La speranza di promuovere l’Azienda Ospedaliera Universitaria parmense come Centro di riferimento nazionale

NOCERA UMBRA – “La Sindrome di Moebius, malattia genetica rara conosciuta come ‘la sindrome dei bimbi senza sorriso’, è una condizione molto difficile da affrontare. Possiamo farlo solo con la condivisione: cioè mettendo sul tappeto, e quindi a confronto, l’esperienza dei malati, delle loro famiglie e dei medici curanti”. Sono le parole di Renzo De Grandi, presidente e fondatore dell’Associazione italiana Sindrome di Moebius Onlus, in occasione dell’annuale incontro nazionale, organizzato questa volta a Nocera Umbra.
Read more »