Colpire il tumore del seno all’origine: attacco alle sue cellule staminali

Una ricerca tutta italiana ha individuato un farmaco contro le cellule staminali del cancro del seno. Più vicina la prospettiva di superare la chemioresistenza nei tumori più aggressivi. “Un traguardo storico”, commenta Daniela Tosoni, prima firmataria dello studio, pubblicato su ‘EMBO Molecular Medicine’

MILANO – Impedire che il tumore della mammella riprenda a svilupparsi, dopo la chemioterapia, potrebbe diventare possibile grazie al lavoro di un gruppo di ricercatori dell’IEO, dell’IFOM e dell’Università statale di Milano. Read more »

A Giuseppe Curigliano la prima edizione dell’“Umberto Veronesi Memorial Award”

E’ il Direttore della Divisione ‘Sviluppo Nuovi Farmaci per Terapie Innovative’ dell’IIEO.“Gli innovatori sono sempre dei rompiscatole, ci diceva il Professore – ricorda l’oncologo –  perché si fanno delle domande, cercano delle riposte, e così facendo cambiano il modo di vedere le cose”. Dedica la  Award Lecture al tema dell’Immunoterapia, nuova frontiera della cura del cancro, che vede i nuovi farmaci immunoterapici “cambiare le ‘regole d’ingaggio’ dei linfociti contro il tumore, senza porre limiti alle loro capacità di attacco e di difesa”.

MILANO – E’ stato attribuito a Giuseppe Curigliano, Direttore della Divisione ‘Sviluppo Nuovi Farmaci per Terapie Innovative’ dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) il primo ‘Umberto Veronesi Memorial Award’. Read more »

Inaugurato al Gemelli ‘IPSE Center’, Centro di formazione ultra-tecnologico

Studenti, infermieri e medici potranno imparare a gestire casi clinici e chirurgici, anche dei più complessi, e apprendere nuove tecniche operatorie. Ma potrà servire anche ai manager delle aziende per l’utilizzo dei più recenti dispositivi medici e l’impiego di nuovi farmaci nei processi terapeutici. E’ Formazione a tutti i livelli di specializzazione. Il ministro Lorenzin: “un’opportunità di formazione incredibile per gli studenti, ma anche per i medici”

ROMA – Da manichini hi-tech gestiti da software di simulazione che modulano di volta in volta la complessità dello scenario clinico a simulatori ultra-sofisticati per apprendere le tecniche laparoscopiche in modo del tutto realistico, fino anche alla gestione e risoluzione di casi clinici complessi attraverso la simulazione in tempo reale con pazienti virtuali, ambientati però in una sceneggiatura altamente aderente alla realtà. E ancora, una serie di manichini impiegati per imparare a gestire le emergenze. Read more »