Tutte le iniziative dell’UNAMSI nel 2013 – Undici i nuovi iscritti

Nel corso del 2013, nonostante la crisi, l’UNAMSI è cresciuta: siamo 71 (più 9 Sostenitori). Sono 11 i nuovi iscritti di quest’anno: Arnaldo D’Amico, Massimo Barberi, Umberto Solimene, Carlo Buffoli, Maria Giovanna Faiella, Rodolfo Colarizi, Simonetta Basso, Daniele Razzoli, Stefania Bortolotti, Luca Poma, Angela Ferrari.

Nel corso della Cena di Natale, in occasione della consegna dei Premi Ippocrate 2013, l’11 dicembre presso il Circolo della Stampa di Milano, il Presidente Francesco Brancati, ha ricordato le iniziative portate a termine nel corso dell’anno:
”A cominciare – ha ricordato Brancati – dalla 7/a edizione della Borsa di Studio in Giornalismo medico-scientifico ‘Monica Andreucci’, in collaborazione con Bracco e, questa volta, con AdnKronos Salute. Tra la primavera e l’estate abbiamo promosso due ‘viaggi studio’ sul Termalismo, il primo in marzo alle Terme della Fratta, il secondo nel mese di giugno in Tunisia, invitati dal Governo tunisino e ricevuti dal ministro della Salute. Nello stesso periodo abbiamo portato a conclusione il Progetto ‘Un Occhio di Riguardo’, con la comunicazione dei risultati di uno studio scientifico sull’utilizzo di quattro mini-ecografi che, con la collaborazione di Ge Healthcare, UNAMSI ha messo lo scorso anno a disposizione di altrettante ONG (Apurimac, Emergency, Medici per l’Africa CUAMM e Medici senza Frontiere) che operano nei Paesi del Terzo Mondo. Quindi, abbiamo promosso la terza edizione del corso di aggiornamento ‘A caccia di Salute sul Web’, sull’utilizzo di Pubmed e di Twitter per la verifica delle fonti e il reperimento e la diffusione dell’ informazione medico scientifica, fatto in collaborazione con l’Istituto Mario Negri.
Abbiamo dato la nostra collaborazione al lavoro di giuria di 3 Premi giornalistici, cui l’UNAMSI ha concesso il patrocinio: uno indetto dalla Societa Oftalmologica Italiana, la Soi; un altro proposto dalla Fondazione Alzheimer Italia; il terzo, indetto da Agrofarma con la collaborazione della Fondazione Veronesi, intitolato ‘Alimentiamo il nostro futuro, nutriamo il mondo, verso expo 2015’. Sabato 5 ottobre, a conclusione della European Biotech Week, abbiamo portato una delegazione di giornalisti UNAMSI in visita presso Fleming Research e Clonit. Qui, l’Amministratore delegato Carlo Roccio ha illustrato un progetto che vede anche la presenza di StMicroelectronics, finanziato dal ministero della Ricerca, che si chiama ‘Dna on Disk’ e che da qui a qualche mese potrebbe rivoluzionare gli attuali metodi di diagnosi per ogni tipo di malattia genetica, permettendo il sequenziamento di Dna multipli a livello di un unico, piccolo biochip. Nello stesso mese abbiamo promosso un altro Corso d’aggiornamento per giornalisti medico scientifici, con il contributo non condizionato di Biogen Idec Italia e il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Si tratta del corso intitolato ‘Occhio alla Legge’, su ‘Aspetti legali del Giornalismo medico scientifico’ e ‘Norme regolatorie nell’iter di approvazione dei farmaci’.
Nel mese di ottobre abbiamo promosso anche la seconda edizione di ‘Salva la Vita con Stile’, con il contributo non condizionato di Takeda e la collaborazione di cinque professori, ognuno dei quali opinion leader su una delle cosiddette ‘Malattie non Comunicabili’, quelle che non vengono trasmesse da un agente patogeno, ma che si potrebbero prevenire semplicemente con la dieta e uno stile di vita sano. Si tratta di una iniziativa educazionale di UNAMSI verso i cittadini che abbiamo realizzato con il pieghevole colorato che ognuno di voi ha sul tavolo e che con l’aiuto di Federfarma abbiamo esposto in centinaia di copie sui banchi delle farmacie di Milano e Roma, a disposizione degli avventori.
Sul nostro sito www.unamsi.it abbiamo ospitato recentemente le prese di posizione della Senatrice a Vita, professoressa Elena Cattaneo (nostra premiata col ‘Grande Ippocrate’ nel 2008) sulla vicenda Stamina e ci siamo schierati a ‘Con la Ricerca’ e ‘Con il Mario Negri’, quando l’Istituto del Professor Garattini e lui stesso sono stati presi di mira dall’organizzazione animalista ‘Animal Amnesty’, con proteste deliranti e oscurantiste contro una sperimentazione animale che invece è attuata con tutte le garanzie stabilite dalle moderne leggi europee, e di cui oggi la ricerca non può fare a meno se vuole testare nuovi farmaci attivi contro le malattie.
Alla fine di tutto questo lavoro una piccola soddisfazione l’abbiamo avuta anche noi: il nostro lavoro di volontari del giornalismo medico-scientifico e i nostri sforzi per una sempre migliore informazione biomedica sono stati notati dall’Istituto Assistenza Anziani, un antico istituto di Verona forte di oltre 700 letti, che ci ha conferito la Decima Edizione del ”Premio San Martino”, nel corso di una bella cerimonia svoltasi il 22 novembre scorso presso San Zeno, al termine di una tavola rotonda sul tema delle Responsabilità nell’ Informazione Medico Scientifica in Italia.
Già abbiamo in mente, con i colleghi del Consiglio direttivo, alcune nuove e interessanti iniziative per i primi mesi del 2014, che attendono solo di essere finanziate. Per una di queste ci è già stato promesso il contributo non condizionato di Novartis. Ed è la Sesta edizione del ‘Premio Grande Ippocrate’, riservato a un ricercatore italiano con età non superiore ai 50 anni che oltre alla qualità della sua ricerca abbia dimostrato grande capacità di comunicarne i risultati.
A portare a casa tutte le iniziative – ha concluso il Presidente – hanno concorso tutti i membri del Consiglio direttivo dell’UNAMSI, che voglio qui ringraziare uno per uno: Monica Assanta, Luisa Monini, Cinzia Testa, Maurizio Fossati, Nicola Miglino, Danilo Ruggeri. Un Grazie speciale, infine, a Franco Marchetti che ha presieduto la commissione del Progetto ‘Un Occhio di Riguardo’, a Roberto Bonin per l’aggiornamento del sito Unamsi.it e a Donata Proserpio, instancabile addetta alla segreteria”.

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.