Borsa di studio ‘Monica Andreucci’. La vincitrice Michela Perrone, “Una fantastica avventura lunga 180 giorni…”

MILANO – La Borsa di Studio/Stage ‘Monica Andreucci’, iniziativa di UNAMSI, Bracco (Progetto ‘Diventerò’) e AdnKronos, ha permesso alla collega Michela Perrone di sperimentare con uno stage di sei mesi il lavoro del ‘giornalista d’agenzia’ nei settori della Sanità, Salute, Ricerca biomedica.
Ventotto anni non ancora compiuti, Michela Perrone è giornalista pubblicista dal 2010 e dopo un percorso di studi legato a Scienze della Comunicazione, a Torino, ha frequentato il Master biennale in Comunicazione della Scienza della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (Sissa) di Trieste. Read more »

Tumori. Bonanni (IEO): valutare il rischio individuale per una ‘prevenzione personalizzata’

Il Direttore della Prevenzione e Genetica oncologica dell’Istituto Europeo di Oncologia parla del ‘presente e futuro’ della prevenzione oncologica nel corso di un incontro promosso da GSA – Giornalisti Specializzati Associati col Patrocinio di UNAMSI

MILANO – Non aveva molte alternative rispetto all’intervento al seno, Angelina Jolie: il suo fattore di rischio, il gene mutato Brca1, era molto alto. Il suo caso faceva parte di quella ‘zona rossa’, per fortuna estremamente ristretta, in cui si può decidere di fare un passo decisivo. Ma esiste una vasta ‘zona grigia’ con un grandissimo numero di persone che hanno sì un rischio genetico, ma più controllabile e gestibile con un’attenta sorveglianza, con dieta e stile di vita mirati, e anche con i farmaci. Read more »

Lotta al dolore dei medici italiani: consegnato un decalogo a Papa Francesco

Lesinare sui farmaci antidolorifici nelle malattie croniche e dopo un intervento chirurgico è sempre sbagliato. Se non contrastato, anche il dolore acuto può trasformarsi in cronico

ROMA – Un decalogo che impegna tutti i medici a curare il dolore dei pazienti e a farsi carico della sofferenza, fisica e morale, che è causata dal dolore stesso, è stato consegnato dai medici italiani a Papa Francesco, per far sì che il tema dell’uguaglianza nell’accesso alla cura del dolore divenga in tutto il mondo una priorità non solo sanitaria, ma anche umanitaria ed etica. Read more »