Alle colleghe dell’UNAMSI Maria Giovanna Faiella e Mariateresa Truncellito due dei cinque Premi ‘Angelini’ per l’infanzia

Indetti dall’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza ‘Paidòss’, i Premi sono stati istituiti con l’intento di valorizzare e promuovere l’attenzione ai temi legati alla salute dei bambini e degli adolescenti

MILANO – Le colleghe dell’UNAMSI Maria Giovanna Faiella e Mariateresa Truncellito, si sono aggiudicate due dei cinque riconoscimenti relativi alla 2/a edizione del Premio ‘Angelini’ per l’Infanzia, indetti dall’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza ‘Paidoss’.
Gli altri tre premiati sono Barbara Di Chiara, Maria Laura Veneziano e Fabio Di Todaro. Il Premio Angelini è stato indetto con l’intento di valorizzare e promuovere l’attenzione ai temi legati alla salute dei bambini e degli adolescenti ed è stato consegnato a Lecce, al Congresso Nazionale di Paidoss.
Maria Giovanna Faiella è stata premiata nella sezione ‘Quotidiani’, per l’articolo pubblicato il 14 maggio scorso sul Corriere della Sera, con il titolo: “I pediatri denunciano i rischi del federalismo vaccinale”. Servizio che denuncia le differenze regionali nell’offerta di protezione dalle malattie infettive. Disparità che fanno sì che a a seconda del luogo di residenza la profilassi può essere gratuita o totalmente a carico della famiglia.
Mariateresa Truncellito ha avuto il premio nella sezione ‘Periodici’, per l’articolo/inchiesta ‘Il giusto peso’, pubblicato il 7 marzo scorso su ‘Gioia’.  Il servizio denuncia il  costume di considerare l’obesità come spettacolo e prende ad esempio ‘Obesity Factor’, primo web reality in cui i concorrenti fanno a gara per dimagrire sotto l’occhio della telecamera. Il fatto è che gli adulti continuano ad ingrassare. E i bambini di più. Quelli italiani soni i più grassi d’Europa: il 32% e sovrappeso, con punte del 40% nel sud.
Barbara Di Chiara (Adn Kronos) è stata premiata nella sezione Agenzie di Stampa, Maria Laura Veneziano (Isoradio Rai) nella sezione radio-tv e Fabio di Todaro (Il Fatto Alimentare) nella sezione ‘Web’. La giuria era composta da Valeria Covini (Direttore di “Insieme”),  Claudio Scamardella (Direttore de “Il Quotidiano di Puglia”),  Adelisa Maio (Caporedattore Agenzia “ADN Kronos Salute”), Giuseppe Mele (Presidente Paidòss), Fabio De Luca (Chief Commercial Officer – Italia di Angelini).

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.